Togli l'infiammazione con l'omeopatia

Togli l’infiammazione con l’omeopatia

 

Spesso legata a sforzi prolungati e quindi a traumi, l’infiammazione muscolare è un disturbo fastidioso e duraturo che non lascia scapo nemmeno agli sportivi più esperti; anzi, sono proprio loro che ci devono convivere in modo continuo e ripetuto, cercando delle soluzioni efficaci ma anche non troppo dannose per la salute.

Innanzitutto, è utile sapere che l’infiammazione è un meccanismo di difesa che il nostro corpo attiva quando una della sue parti è stata lesionata e lo fa per riparare in fretta, per proteggere il tessuto che porta il peso del trauma; quello che sentiamo noi mentre tutto questo processo è in corso è sicuramente un forte dolore e un calore intenso, ci accorgiamo inoltre che la mobilità è ridotta e che la zona è gonfia. Questi sono tutti i sintomi presenti quando c’è in atto un’infiammazione, in qualunque parte del corpo sia; vediamo allora come risolverla.

L’omeopatia come rimedio contro l’infiammazione

Esistono moltissime cure efficaci per curare e contrastare l’infiammazione e una molto interessante e completa è sicuramente quella omeopatica; capiamo dunque quali sostanze omeopatiche ci fanno meglio e non devono mai mancare nella nostra cura.

Ci sono due rimedi omeopatici ben definiti da assumere in due circostanze opposte: se il dolore aumenta con il movimento e si ha sollievo solo stando fermi, bisognerà assumere Bryonia, che aiuta a ridurre il gonfiore e i dolore; se invece il dolore migliora quando ci si muove, è meglio prendere dei granuli di Rhus toxicodendron, molto efficace quando sono in corso dolori legati ai primi sintomi dell’artrosi. C’è poi la Phytolacca, che giova direttamente alla salute dei tessuti sulle fasce muscolari e il Rhododendron per diminuire il gonfiori delle articolazioni e i dolori articolari più fastidiosi. Rivolgiti ad un esperto omeopata per avere il consiglio finale e inizia la tua cura contro le infiammazioni muscolari.